#IoStoConGretaEVanessa

10 Ago

Ex UAGDC

Da qualche giorno, ormai, i quotidiani parlano della vicenda di Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, rapite in Siria, mentre si trovavano in un territorio di guerra, tanto pericoloso quanto “dimenticato”.

Ma chi sono Greta e Vanessa?

Sono due ragazze, poco più che ventenni. Due ragazze italiane che hanno deciso che essere nate “dalla parte fortunata del mondo” non può far loro dimenticare che in altri luoghi si soffre, si patisce, si muore.

Non so come mai abbiano scelto la Siria, perché mai abbiano deciso di spendere le loro ore libere, la loro intelligenza e la loro capacità per il popolo siriano. I motivi non importano. In un Paese dove si sente sempre parlare di “ragazzi e ragazze senza valori”, di giovani senza prospettive, di bamboccioni ecc, che ci siano al mondo una Vanessa e una Greta non può fare che piacere.

Non è un paese per giovani e non è…

View original post 2.370 altre parole

Annunci

Pistoia, r u mine?

10 Ago

Già, perché il 17 luglio 2014 sono andata a vedere gli Arctic Monkeys a Pistoia. 
Volevo scriverne prima, ma tra una cosa e l’altra alla fine non l’ho fatto e vabbé, ne scrivo adesso. 
Ammetto che tra tutti i concerti che ho visto, è quello che mi è piaciuto di meno. 
Ho quasi apprezzato di più il fomento nell’attesa, ritrovare i vecchi amici, le corse per i primi posti, il “dai ragà ma quando finiscono i The Kills” (che ho anche apprezzato, sinceramente parlando)…
E poi sono arrivati loro. 

Con mezz’ora e passa di ritardo. 
Che manco Roger Waters s’è fatto aspettare così tanto. 
E questo ci porta al primo motivo dei contro:
Prestazione: caro Turner e company, sei bravo sei bello e sei fotomodello, ma farsi attendere così tanto, per poi suonare un’ora e un quarto nemmeno, no grazie.
Pogo: o quello che è, o come lo chiamate. Ditemi voi, come fate a godervi un concerto prendendovi a spintonate, a cazzotti e a fare TUTTO tranne che godersi il concerto. Io non dico di stare fermi, ma un conto è sentirlo, saltare, ballare, cantare, un conto è dassi di botte. Cioé siete dei coglioni. Con amore. 
Pubblico: che ci riporta al punto di prima probabilmente. Non so, a me metà della gente che c’era mi ha dato l’impressione che ci fosse tanto per fa’ qualcosa a caso (cioé rovinare la serata alle persone che volevano godersi il concerto). Nei concerti a cui sono stata, magari anche il target (?) e il pubblico era diverso, ma tutti seguivano quello che succedeva sul palco, erano partecipi, ballavi, ti scatenavi, ma comunque l’attrazione principale era la musica.
Qui niente. 
Boh. 
Tant’è che eravamo in ottava fila, poco dopo l’inizio la mia amica si è sentita pure male e siamo finite sugli spalti. Poi abbiamo ripreso coraggio siamo riuscite ad arrivare in seconda fila (riuscivo a contare i peli del naso di Turner-), però ragazzi, ‘na fatica…

Ed ecco i pro:
-Visuale: effettivamente, eravamo vicine. Vicinissime. 
-Musica: beh, cosa più importante, a me gli Arctic Monkeys piacciono, e quindi, tralasciando traslochi di posto e disagi vari, mi sono divertita. Anche perché, sono bravi, Turner secondo me ha anche un bel tocco con la chitarra, è stato bello, e penso che alla fine questa sia la cosa più importante. Mi è piaciuta anche la scaletta, hanno fatto un sacco di pezzi di AM (ovviamente), album che sto apprezzando sempre di più, e forse comincio a preferirlo a Favourite Worst Nightmare.
Nonostante tutto, io ci ritornerei subito ad un loro concerto ♥

Adesso non mi resta che aspettare i Gorillaz e i Daft Punk (AHAHAHAHAH T___T)

Senza un nome particolare

1 Ago

Solo qualcosa che avevo voglia di disegnare (il periodo sirene brutte e cattive con questo è finito, lo giuro-)

Trenta luglio duemilaquattordici

30 Lug

Oggi è il giorno delle pulizie.

Fino alla fine

19 Lug

“I’ll protect you until the end”

C’est chic, le freak

18 Lug

 

Freak out!
chic1
Quindici luglio duemilaquattordici, Lucca Summer Festival, Chic ft. Nile Rodgers

Ammetto che è tutto merito di mia sorella se sono andata a questo concerto, rivelatosi tra l’altro uno dei migliori che abbia visto.
Intanto per la disponibilità di Rodgers, del quale sono riuscita a prendere pure un autografo, sia fuori sia sul palco, ha dimostrato di saper interagire benissimo col pubblico, mettendosi al nostro pari.

chic2
Secondo, musica di qualità.
Veramente musicisti bravissimi. Non mi posso assolutamente considerare una fan del genere, okay mi piace il funky anni ’80, però non sono appassionatissima.
Ma quanto diavolo m’ha preso questo concerto! Veramente, veramente spettacolari.
Il bassista mostruoso, il solo in Good Times è stato veramente un qualcosa di epico.
Senza contare che Nile Rodgers ha collaborato con una fraccata di artisti inimmaginabile, da Madonna a Bowie fino ai Daft Punk.

chic3
Peccato che c’era veramente poca gente (cioè, in realtà è stato meglio, tutto molto più “tranquillo”), però non sanno cosa si sono persi.
Beh, meglio per me, che sono riuscita a godermi il concerto in prima fila c:

chic4

Immagine

Human after all

2 Lug

human_after_all_by_hydrangeaetne-d7dakcz

We are human, after all

Immagine

Hysteria

24 Giu

“L’Italia ha indubbiamente fatto tilt, così mentre le scatole magiche nelle case degli italiani continuano a trasmettere il cortocircuito fra dibattito politico e situazione reale del Paese, alla nostra ex giovine Italia non rimane che sottoporsi ad una intensa seduta psicoanaliticaparascientifica alla ricerca di una soluzione definitiva… Trascriviamo qui di seguito le considerazioni degli esimi esperti in materia:
Dott. Freud: la diagnosi, caro collega è senz’altro riconducibile a schizofrenia paranoide, con disturbo bipolare del paradosso dovuto ad un’incipiente isteria di fondo a tratti psicotica ossessivo compulsiva… del resto l’interpretazione dei sogni è chiara, non ci siamo!!
Dott. Frankenstein Junior: non posso certo contraddirla collega, acciuncerei che la sua frizzante testolina, ha fatto cortocircuiten! Maa… secondo qvesto mio simpatico piano ti ricostruzione miracolosa direi che qualcosa… SI – PUO’ – FARE!!…
Freud scuote la testa sconsolato, riuscirà lui a risolvere la situazione o passerà il testimone al collega Frankenstein? La terapia d’urto avverrà lungo il corso mascherato ed è aperta a tutti…
Fra interpretazione dei sogni, ricostruzioni miracolose, pillole, trasmissioni elettromagnetiche e trasfusioni di pensiero… fra scienza e paranormale tutto è lecito a questo punto e una cosa è certa: questo Carnevale… ci divertiremo da matti!”
http://www.viareggino.com/viareggino/bozzetto2014lebigreroger.asp

 

Dedicato a un caro amico che mi ha fatto riscoprire la magia del carnevale.
Anche se in ritardo, grazie ancora

Immagine

Julia

5 Giu

Julia

Julia Lipnitskaia, Schlinder’s List

Nove maggio duemilaquattordici

26 Mag

Il regista Alfonso Cuaron, vincitore dell’oscar alla regia, riceve la cittadinanza onoraria a Pietrasanta.
Che poi sarebbe dove abito io.
Succede il 9/05/2014 ed io, povera piccola ragazzina che ha amato alla follia Gravity, non potevo veramente crederci quando hanno chiamato la “mia” filarmonica a suonare per Cuaron, e a sorpresa del regista, con sua figlia Bu alle tastiere!
Cuaron è veramente una persona gentilissima e disponibile, ho adorato la sua reazione sorpresa prima alla vista della pargoletta pronta a suonare con noi, e poi lo stupore quando abbiamo attaccato con il tema di Gravity (arrangiato in due giorni dal nostro maestro e montato in sole due prove) ♥
Alla fine della consegna della cittadinanza sono anche riuscita a farmi fare un autografo sullo spartito e una foto!

Immagine

-Come ti chiami?
-Cos- Ehm…!
-Ti faccio la dedica!
-Cosaiuto, no, no grazie non importafgjkdfg
Fu così che rimasi l’unica scema senza dedica

Immagine

Successivamente, in concomitanza con la settimana del cinema, hanno proiettato gratis Gravity.
E ripeto, io amo quel film.

E ovviamente, non potevo non farci un disegno su (anche perché, quando il cervello mi inizia a lavorare alle tre di notte, poi non mi lascia più in pace)

Immagine

Che come al solito, rimarrà in progress per tutta la vita

Immagine

Giuro che esiste un girone infernale appositamente per la qualità delle foto del mio telefono.

Per finire l’ennesimo inutile post, vi lascio il video dell’esecuzione di Gravity.
Sembriamo quasi una banda perbene.